Attention. Les articles cités dans la rubrique « Ouvrages collectifs, numéros de revues » ne sont pas repris dans la liste des notices individuelles.

Attenzione. Gli articoli citati nella rubrica « Ouvrages collectifs, numéros de revues » non sono nuovamente citati nella lista delle notazioni individuali.

Watch out. The articles quoted in the « Ouvrages collectifs, numéros de revues » section are not resumed again in the individual notation list.

Atenciòn. Los artìculos citados en la secciòn « Ouvrages collectifs, numéros de revues » no se encuentran tambièn en la lista de las notaciones individuales.

A-E formella33.jpg F-O formella24.jpg P-Z


1995-2001

Alberti, humaniste, architecte, sous la direction de Françoise Choay et Michel Paoli, Paris, Musée du Louvre/Ecole nationale supérieure des Beaux-Arts, 2006, 288 pp., ISBN 2-84056-211-1, 35 euro. Henry Claude Cosseau et Henry Loyrette, Préface ; Françoise Choay et Michel Paoli, Introduction ; RÉCEPTION ET FORTUNE ; Luca Boschetto, Alberti, Florence et le Médicis : des relations ambivalentes ; Lucia Bertolini, Nouvelles perspectives sur De pictura et sa réception ; Francesco P. Di Teodoro, L’influence d’Alberti sur Raphaël, Bramante et Leonard ; Michel Paoli, Fortune et infortune d’Alberti en France ; ŒUVRE LITTÉRAIRE ET PHILOSOPHIQUE ; Françoise Choay, Le De re aedificatoria et l’istitutionnalisation de la société ; Pierre Laurens, Le retour de l’Alberti latin (Apologues, Propos de table, Momus): une poétique de l’allégorie ; Jean-Marc Mandosio, Alberti et l’esprit du caméléon ; ŒUVRE ARCHITECTURALE BÂTIE ; Robert Tavernor, La transformation de San Francesco de Rimini en «Tempio Malatestiano», par Alberti ; Riccardo Pacciani, L’œuvre architecturale d’Alberti à Florence ; Livio Volpi Ghirardini, À propos des deux églises mantouanes d’Alberti ; ANNEXES ; Traduction du livre X des Propos de Table d’Alberti, par Claude Laurens ; Les archives privées des Alberti, par Paola Massalin ; Chronologie de la vie de Leon Battista Alberti, par Lucia Bertolini ; Bibliographie sommaire récente, par Michel Paoli ; Index.

Bon de commande auprès du diffuseur Actes SUD

L’ouvrage sur Amazon.fr

– **«ALBERTIANA», V (2002): In memoriam: Giovanni Aquilecchia (1923-2001); Hans-Karl Lücke, Das Bauwerk als Gedankenwerk Über Vitruv und L.B. Alberti [Fortsetzung vom vol. IV]; Alberto G. Cassani, Per foramina obductae personae: Una fonte inedita per il Malatestiano; Nella Bianchi Bensimon, L’immagine paterna come modulo archetipico nei dialoghi in volgare dell’Alberti; Vasilij Pavlovič Zubov, La théorie architecturale d’Alberti [Arhitekturnaâ teoriâ Al’berti], 4. La théorie architecturale d’Alberti et la théorie antique de l’éloquence – Éditée par F. Choay-F. FurIan-P. Souffrin, Trad. du russe par A. Berelowitch – ; Stéphane Rolet, Entre forgerie et aemulatio: le «tombeau d’Auréolus» chez Alciat et Valeriano ; Giorgio Masi, I segni dell’ingratitudine: Ascendenze classiche e medioevali delle imprese ariostesche; Isabelle Bouvrande, Les termes zoomorphes de J. Boillot: Etude sur le langage hiéroglyphique ; <Enochi Asculani Epistula> Baptistae de Albertis, Romae, Ediz. critica, trad. it. annotata e introduzione a cura di Ida Mastrorosa, Tr. franc par J.-Y. Boriaud, Engl. tr. by P. Hicks – Testi raccolti, riveduti e presentati da F. Furlan. NOTES & DOCUMENTS. NOTE & DOCUMENTI: Y Hersant, Alberti sur petit écran – P. Massalin, Gli archivi Alberti di Firenze e di Genova (Alberti Mori Ubaldini e Alberti Gaslini) – F. Furlan, Leonis Baptistae Alberti Porcaria coniuratio: Scheda critica e filologica. RECENSIONI. RECENSIONS. REVIEWS di.par.by A.M CABRINt – CH. KLAPISCH-ZUBER – M.L. CANNARSA – P. PANZA – P. CAYE – A. RAFFARIN-DUPUIS – I. BACKLUND. Résumés . Riassunti . Summaries. Index codicum manuscriptorum, Leonis Baptistae Alberti operum index, Index nominum: C. Giaon et D. Paterna curantibus.

– **«ALBERTIANA», VI (2003): In memoriam: Pierre Souffrin (1935-2002); David Marsh, Visualizing Virtue: Alberti and the Early Renaissance Emblem; Tim Anstey, Theology and geometry in the façade of S. Maria Novella; Danilo Samsa, L’Alberti di Wittkower; Jean-Christophe Saladin, Bruni et les Merveilles de Rome […]; Marcello Ciccuto, Le sciemmie di Boccaccio […]; Leonis Baptistae Alberti Descriptio urbis Romae, éd. crit. par J.-Y. Boriaud & F. Furlan, trad. fr. par J.-Y. B., trad. it. di C. Colombo, eng. version by P. Hicks, postface by M. Carpo, textes rassemblés par F. Furlan. NOTES & DOCUMENTS. NOTE & DOCUMENTI: L. D’Ascia, Sogni albertiani; D. Canfora, Alcune considerazioni sulla biografia di Niccolò Niccoli; S. Casini, G. Cioni, G.P. Vieusseux e l’edizione Bonucci delle Opere volgari dell’Alberti (1843-1849); G. Gorni, Un nuovo testimone della Frottola dell’Alberti; RECENSIONI. RECENSIONS. REVIEWS di.par.by I. PANTANI – M. COLLARETA – J. BARTUSCHAT – M. MINUTELLI – T. ANSTEY – P. CAYE – M. CARPO – H.-K. LÜCKE – L. BOSCHETTO. Résumés . Riassunti . Summaries. Index codicum manuscriptorum, Leonis Baptistæ Alberti operum index, Index nominum: C. Giaon et G. Vale curantibus

– **«ALBERTIANA», VII (2004): In memoriam : Giovanni Ponte (1929-2003), di S. Medini Damonte; P. Caye, La place du livre X dans le De re ædificatoria; L. Miotto, L. B. Alberti e il palazzo di Federico da Montefeltro; J. Lawson, Giannozzo and Architecture in Alberti’s moral writings; H.-K. Lücke, Ornamentum,reconsidered; I. Bouvrande, L’atopie dans le De pictura; M. Martelli, Leon Battista Alberti o Della sapienza tradizionale; Leonis Baptistæ Alberti De amore * Sophrona, Ediz. critica e commento di M. Martelli, Tr. franc. Par S. Stolf. NOTES & DOCUMENTS. DOCUMENTI & NOTE : P. Massalin, Una nuova fonte sulla nascita dell’Alberti : Il ms.Conv. Sopp. I IX 3 della Bibl. Nazionale di Firenze. RECENSIONI. RECENSIONS. REVIEWS di.par.by D. MARSCH – A. COROLEU – A.G. CASSANI – G. DAPELO – F. LA BRASCA – J. BARTUSCHAT – U. DOTTI – N. BIANCHI BENSIMON – G. GORNI. Résumés . Riassunti . Summaries. Index codicum manuscriptorum, Leonis Baptistae Alberti operum index, Index nominum: C. Giaon et G. Vale curantibus.

-**«ALBERTIANA», VIII (2005): In memoriam: Daniel Arasse (1944-2003), par M. Brock; E. Knobloch, Géometrie pratique, géometrie savante; A.G. Cassani, Et flores […] admirabimur?: sul conflitto natura-architettura; I. Mastrorosa, Rusticitas e urbanitas nell’ Alberti: La tradizione classica ; M. Brock, La phobie du «tumulte» dans le De pictura; G. Gorni, Esame di coscienza di un filologo alla luce delle Rime dell’Alberti; A. Scala, Le Intercenali dell’Alberti e i Dialoghi di G. Rorario: geometrie parallele. NOTES & DOCUMENTS. DOCUMENTI & NOTE : M. Bert, Alberti et Pline : L’éloge de la peinture; H. Honnacker, Il caso curioso del carmen in persona auctoris di Baptista siculus nella princeps del De re ædificatoria. RECENSIONI. RECENSIONS. REVIEWS di .par. by M. MARIETTI – F.P. DI TEODORO – I. BOUVRANDE – F. LA BRASCA – A. BROWN – P. CAYE – M. CICCUTO – C. CORFIATI – S. DI BRAZZANO – C. MARINUCCI – E. BASSO – B. PRÉVOST. Résumés . Riassunti . Summaries. Index codicum manuscriptorum, Leonis Baptistae Alberti operum index, Index nominum: C. Giaon curante.

– «ALBERTIANA», IX (2006): In memoriam: Eugenio Garin (1909-2004) e L.B. Alberti; Dominique Raynaud, Le traité sur la Quadrature des lunules attribué à L.B. Alberti; Stefano Borsi, Momenti di tangenza tra Momus e Porcaria coniuratio; Timothy Kircher, L.B. Alberti and the Fortunes and Virtues of Petrarchan Humanism; Lionello Puppi, S. Stratico (1732-1824) per L.B. Alberti: peripezie e fallimento di un progetto; Francesco Furlan, In margine alle edizioni della Descriptio e degli Ex ludis, ossia osservazioni e note per l’edizione di un testo scientifico e delle sue figure; Paolo D’Alessandro, L’uso di linguaggi di mark-up nella costituzione di un testo critico: Il MauroteX ; Elena Bugini, Riflessi albertiani nelle specchiature intarsiate di Vincenzo da Verona. NOTES & DOCUMENTS. NOTE & DOCUMENTI: J. Ackerman, On Scolari’s Disegno obliquo; M. Carpo, Branko Mitrovič’s Serene greed of the eye; L. Bertolini, A proposito degli esametri de amicizia; G. Gorni, Postilla alla Bertolini. RECENSIONI. RECENSIONS. REVIEWS di.par.by F.P. DI TEODORO – D. MARSH – A. VILLA – M. CICCUTO – C.A. ADDESSO -V. D’AMELJ MELODIA – A. CAYUELA – D. CANFORA – B. PRÉVOST – P. CAYE . Résumés . Riassunti . Summaries. Index codicum manuscriptorum, Leonis Baptistæ Alberti operum index, Index nominum: E. Scantamburlo curante.

– «ALBERTIANA», X (2007): In memoriam: Mario Martelli (1925-2007); BIBLIOGRAFIA DEGLI SCRITTI DI MARIO MARTELLI. Pierre Caye, L’invention du projet dans la théorie de l’architecture de la Renaissance et l’origine de la technique moderne; Francesco Tateo, L’Alberti fra il Petrarca e il Pontano: La metafora della fortuna; Philippe Guérin, Institution et instauration discursives dans le De familia: Dialogue, mémoire et écriture; Magali Vène, À propos d’une traduction retrouvée (La Deiphire de 1539); Noueaux éléments sur la diffusion fr. au XVIe siècle des écrits sur l’amour de L.B. Alberti (Deifira et Ecatonfilea); David Marsh, The self-expressed: Leon Battista Alberti’s autobiography; Francesco Furlan, Philologie et tradition (ou histoire) des textes; Alessandra Mulas, L’Inscriptionum libellus di Jacopo Zaccaria e l’umanesimo romano. NOTES & DOCUMENTS . NOTE & DOCUMENTI: A.G. Cassani, «I documenti parlano chiaro…»: Il carteggio albertiano di C. Ricci ; C. Damianaki, La Vita di L.B. Alberti di Trichet du Fresne (1651): Fortuna editoriale europea tra Sei e Ottocento con una postilla su un ritratto dell’Alberti. RECENSIONI. RECENSIONS. REVIEWS di.par.by D. MARSH – B. PREVOST – I. BOUVRANDE – A.G. CASSANI – P. PERTICI – G. VALE. Résumés . Riassunti . Summaries. Index codicum manuscriptorum, Leonis Baptistæ Alberti operum index, Index nominum: G. Vale et V. Pontiaco curantibus.

– «ALBERTIANA», XI-XII (2008-2009): Pierre Caye, L’invention du projet dans la théorie de l’architecture de la Renaissance et l’origine de la technique moderne [Suite du vol. X, 2007] ; Carmen González Román, La teoría arquitectónica de L.B. Alberti sobre el teatro en el contexto teórico español ;  Huub van der Linden, Alberti, Quid tum?, and the redemption of Terence in early Renaissance humanism ; Frank La Brasca, Quelques considérations sur le De iciarchia d’Alberti ; Magali Vène, À propos d’une traduction retrouvée (la Deiphire de 1539) Nouveaux éléments sur la diffusion fr. au XVIe siècle des écrits sur l’amour de L.B. Alberti (Deifira et Ecatonfilea) [Suite du vol. X, 2007] ; Paola Massalin & Branko Mitrović,  Alberti and Euclid / L’Alberti ed Euclide. NOTES & DOCUMENTS . NOTE & DOCUMENTI: S. BORSI, Architettura e natura: Ardengo Soffici lettore dell’Alberti ; P. D’ALESSANDRO & D. MARSH, Girolamo Massaini trascrittore dell’Alberti ;  A.G. CASSANI, «I documenti parlano chiaro…» : Il carteggio albertiano di Corrado Ricci [Continua da l vol . X, 2007 ]. RECENSIONI . RECENSIONS . REVIEWS di.par.by B . MITR OVIć – C. LUCAS FIORATO – S. SOLTANE-CAS TELLANA – A.G. CASSANI – P. ZITO – E. BURON – TH. GOLSENNE – M. CICCUTO – M.A.YUSIM – B. PREVOST . Résumés . Riassunti . Summaries.  Index codicum manuscriptorum  Leonis Baptistæ Alberti operum index, Index nominum: M. Scarabelli curante.

– «ALBERTIANA», XIII (2010): Massimo Bulgarelli, L’Alberti e l’uso delle fonti architettoniche: Il Sant’Andrea di Mantova e San Marco di Venezia ; Philippe Guérin, Le jeu dialogique dans l’œuvre en ‘volgare’ d’Alberti: Le vrai, le bon et le meilleur ; Pierluigi Panza, La zoologia nel De re aedificatoria ; Anne Lepoittevin, De l’idole à l’ornement: Alberti et les statues du “Temple”; Pierre Caye, Alberti ‘bourgeois’? ‘Otium et negotium’ dans le De familiaet dans le De re aedificatoria; Nicoletta Marcelli, Tra agnitio e deceptio: Le lettere d’amore pseudoalbertiane e la Deifira dell’Alberti nel rimaneggiamento di Antonio di ser Guido dei Magno. NOTES & DOCUMENTS · NOTE & DOCUMENTI: M. PAOLI, Les metamorphoses de l’œuvre architecturale albertienne: de Vasari à Ticozzi ; A.G.CASSANI, L’occhio alato di Ariel Cocles alias Gabriele d’Annunzio. RECENSIONI . RECENSIONS . REVIEWS di.par.by  H. HART – M. SCARABELLI – G. CASSEGRAIN – M. CICCUTO – A. CALVET – T. GOLSENNE – S. LA BARBERA – G. A. PALUMBO – S. HUCHET – F. DELLA SCHIAVA . Résumés . Riassunti . Summaries.  Index codicum manuscriptorum  Leonis Baptistæ Alberti operum index, Index nominum: M.Scarabelli et O. Schiavone curantibus.

– «ALBERTIANA», XIV (2011): In memoriam: Guglielmo Gorni (1945-2010); BIBLIOGRAFIA DEGLI SCRITTI DI GUGLIELMO GORNI (1969-2012); Francesco Furlan, Per un ritratto dell’Alberti ; Martin McLaughlin, Alberti’s Canis: Structure and sources in the portrait of the artist as a Renaissance dog ; Bertrand Prévost, Les politiques de la peinture: Multitude, partage et plaisir seon Alberti ; Alberto G. Cassani, Leon Battista Alberti: “conservatore” o “distruttore”? ; Francesco P. Di Teodoro, Quel(s) Vitruve? Le De architectura au début du XVIe siècle à la lumière de la traduction de Fabio Calvo pour Raphaël ; Isabelle Bouvrande, Une spécificité de la peinture vénitienne du Cinquecento: les culs-de-four dorés ; Cladie Campagne-Ibarcq, La Vénus d’Urbin: Une courtisane philosophique? NOTES & DOCUMENTS · NOTE & DOCUMENTI: A.G.CASSANI, Momo e le invenzioni “imperfette”: Note aggiuntive alla fabula di Esopo Ζεὺς καὶ Προμη θεὺς καὶ Ἀθηνᾶ καὶ Μῶμος nelle interpretazioni di Luciano, Alberti e Leopardi ; S.LABARBERA, Una recente edizione dei Carmina del Filelfo: Discussioni e nuove proposte. RECENSIONI . RECENSIONS . REVIEWS di.par.by A.PICCARDI – B.MITROVIĆ – H.IKEGAMI – TH.GOLSENNE – I.BOUVRANDE – B.PRÉVOST – M.MURAMATSU – L.FORMISANO – M.CICCUTO – P.SPIECHOWICZ – A.IURILLI – A.LEPOITTEVIN – M.SCARABELLI – O.SCHIAVONE. Résumés . Riassunti . Summaries. Index codicum manuscriptorum Leonis Baptistæ Alberti operum index, Index nominum: M.Scarabelli et O. Schiavone curantibus.

– «ALBERTIANA», XV (2012): In memoriam: Alain-Ph. Segonds (1942-2011); Francesco Furlan, De la méthode. Philologie et épistémologie albertiennes ; Philippe Guérin, De la raison ironique chez Alberti ; Danilo Samsa, Ontologia e deontologia del «disegno» nell’Alberti ; Carlos Antônio Leite Brandão, Construire l’édifice, la cité et l’homme dans le De re ædificatoria ; Andrea Ugolini, Il trattato e la fabbrica. Materiali, tecniche costruttive e macchine da cantiere nella costruzione del Tempio malatestiano ; Peter Hicks, «J’ai laissé mon théodolite en haut du clocher». Quelques remarques sur les Ex ludis et une comparaison avec l’Architettura de Serlio ; Pierre Caye, Architecture, technique et développement. Sur quelques notions albertiennes susceptibles de lever certaines ambiguïtés relatives au développement durable . NOTES & DOCUMENTS · NOTE & DOCUMENTI: G. MARSICO, Per un mosaico albertiano: le “tessere” del Lælius nel libro IV de Familia (o Della trasformazione dei significati) ; M. MAGGI, Civiltà e «vera nobiltà» nell’Alberti. RECENSIONI . RECENSIONS . REVIEWS di.par.by F. FORNER — S. FROMMEL — L. DEL FRATE — V. MURTINHO — C.A. LEITE BRANDÃO — TH. GOLSENNE — M. MAZZETTI – L.M.G. LIVRAGHI — C. KALLENDORF — S. FERRARA — M. FAINI — M. BERT — M. CICCUTO — V. FREI — J. BARTUSCHAT. Résumés . Riassunti . Summaries. Index codicum manuscriptorum Leonis Baptistæ Alberti operum index, Index nominum: O. Schiavone curante, D. Cappa et F. Signioriello adiuvantibus.

-**La Roma di Leon Battista Alberti. Umanisti, architetti e artisti alla scoperta dell’antico nella città del Quattrocento, a cura di Francesco Paolo Fiore con la collaborazione di Arnold Nesselrath, Milano, Skira, 2005, 382 pp.: Presentazioni ; Francesco Paolo Fiore, Leon Battista Alberti a Roma ; Howard Burns, Leon Battista Alberti a Roma: il recupero della cultura architettonica antica ; Arnold Nesselrath, Disegnare Roma ; Paolo Fancelli, Le rovine tra “spolia” e restauri ; Alessandro Viscogliosi, Roma riconosciuta. Dallo studio delle rovine all’idea di Roma Antica ; Arnold Esch, L’iconografia dei muri antichi nei dipinti del Quattrocento e la descrizione delle mura di Roma di Leon Battista Alberti e Poggio Bracciolini ; Massimo Miglio, Repubblica, monarchia e tirannide. Cultura e società a Roma nel Quattrocento ; Christoph L. Frommel, Il San Pietro di Niccolò V ; Arnaldo Bruschi, Alberti a Roma,per Pio II e Paolo II ; Pier Nicola Pagliata, Modifiche apportate da Niccolò V e Paolo II alla “torre di Innocenzo III” nei palazzi Vaticani ; Arturo Calzona, Da Mantova a Roma: la “rivincita” dell’Alberti negli ultimi anni del pontificato di Pio II ; Massimo Bulgarelli, 1450-1471. Roma e Firenze ; I – LA CITTA’; I. 1. Piante e vedute di Roma: Introduzione di Flavia Cantatore; Schede ; I. 2. La “Descriptio Urbis Romae”: Introduzione di Francesco Paolo Di Teodoro; Scheda ; II – LE ARCHITETTURE ANTICHE; II. 1. Il mausoleo di Adriano : Introduzione di Piero Spegnesi; Schede ; II. 2. Il Pantheon: Introduzione di Arnold Nesselrath; Schede ; II. 3. Il Colosseo: Introduzione di Cristiane Denker Nesselrath; Schede ; II. 4. Il Settinzonio: Introduzione di Michele Tata; Schede ; II. 5. La basilica Emilia: Introduzione di Paola Zampa; Schede ; II. 6. Il foro di Augusto: Introduzione di Alessandro Viscogliosi; Schede ; II. 7. Il foro di Nerva e il tempio di Minerva: trasformazioni e utilizzo in epoca medioevale: Introduzione di Anita Lalle; Schede ; II. 8. Il foro di Traiano: Introduzione di Beatrice Pinna Carboni; I Mercati di Traiano: Introduzione di Lucrezia Ungaro; Schede ; II. 9. Archi diruti: Introduzione di Alessandro Viscogliosi; Archi onorari: Introduzione di Giorgio Ortolani; Schede ; II. 10. Capitelli: Introduzione di Renata Saperi; Schede ; II. 11. La torre Mesa: Introduzione di Riccardo Santangeli Valenziani; Scheda ; II. 12. Terme e basilica di Massenzio : Introduzione di Max Schich; Schede ; III – UMANISTI E ARTISTI; III. 1. L. B. Alberti umanista e architetto: Introduzione di Francesco Paolo Fiore; Schede ; III. 2. Filarete a Roma: Introduzione di Enrico Parlato; Schede ; III. 3-5 Gli Umanisti: Introduzione di Concetta Branca; Schede ; III. 6-13 Gli artisti attorno all’Alberti e il disegno di figura dall’antico: Introduzione di Anna Cavallaio; Schede ; III. 14. Collezionismo: Introduzione di Mara Minasi; Schede ; IV – RESTAURI E NUOVE ARCHITETTURE; Introduzione; Schede. Riferimenti Bibliografici.

– **Leon Battista Alberti. La biblioteca di un umanista, a c. di Roberto Cardini con la collaborazione di Lucia Bertolini e Mariangela Regoliosi, Firenze, Mandragora, 2005, 552 pp. : Presentazioni ; Roberto Cardini, Introduzione ; Roberto Cardini, Alberti e i libri ; Paola Benigni, I documenti della biografia albertiana: ciò che sappiamo e ciò che resta da fare ; Caterina Tristano, Il modello e la regola: teoria e pratiche di scrittura di Leon Battista Alberti ; Donatella Coppini, Leon Battista Alberti si corregge. Il caso della Mosca Riccardiana ; Lucia Bertolini, Primo (e provvisorio) elenco di copisti e possessori di codici contenenti opere albertiane ; Michel Paoli, Les portraits de Leon Battista Alberti des XVe et XVIe siècles ; Roberto Cardini, Alberti o della scrittura come mosaico ; Mariangela Regoliosi, “Libri” ed “esperienza”: Alberti e le “litterae” ; Lucia Bertolini, Per la biblioteca greca dell’Alberti ; Mariangela Regoliosi, Per un catalogo degli “auctores” latini dell’Alberti ; Stefano G. Casu, Strumenti artistici e della pratica architettonica nei trattati di Leon Battista Alberti ; Andrea Cantile, Misura e rappresentazione urbana nelle opere di Leon Battista Alberti ; Roberto Cardini, Cui dono poma centum? ; Ida Mastrorosa, Alberti e il sapere scientifico antico: fra i meandri di una biblioteca interdisciplinare ; Roberto Cardini, Alberti e l’astrologia ; Sandro De Maria, Leon Battista Alberti e l’antiquaria dell’Umanesimo ; Giovanni Rossi, Lo scaffale giuridico nella biblioteca di Leon Battista Alberti ; Roberto Cardini, Lo scaffale elegiaco dell’Alberti. Properzio e la “rifondazione” albertiana dell’elegia ; ; TAVOLE ; I. autografi albertiani ; II. codici esposti ; ; LA BIBLIOTECA DELL’ALBERTI ; I. I documenti familiari ; Premessa ; Schede ; II. Il laboratorio della scrittura ; Premessa ; Schede ; III. I libri posseduti e letti ; Premessa ; 1. Codici posseduti da Leon Battista Alberti ; 2. Autori greci ; 3. Autori latini ; 4. Vulgata e autori cristiani ; 5. Autori medievali e contemporanei ; ; Abbreviazioni bibliografiche. Indici. Referenze fotografiche.

**Il testamento di Leon Battista Alberti: Il manoscritto Statuti Mss. 87 della Biblioteca del Senato della Repubblica “Giovanni Spadolini”: I tempi, i luoghi, i protagonisti, a cura di Enzo Bentivoglio, trascrizione critica dell’edizione integrale e nota al testo di Giuliana Crevatin, Roma, Gangemi, 2005, 34 cm., 103 pp., ISBN: 8849208421 (Testi di Enzo Bentivoglio, Per Battista Alberti: nihil dictum quin prius dictum… o quasi; Marcello Ciccuto, Nota iconografica; Paola Benigni, Tra due testamenti: riflessioni su alcuni aspetti problematici della biografia albertiana; Bruno Mussari, La figura di Antonio Grassi nel quadro dell’affermazione familiare tra Bologna e Roma; Brenda Preyer, Il palazzo di messer Benedetto degli Alberti, e di Leon Battista; Sergio Bettini, Le proprietà Alberti a Bologna; Tommaso Manfredi, L’ultima Roma di Leon Battista Alberti; Simonetta Valtieri, Leon Battista Alberti e l’architettura nella Roma del ‘400.)

– **Leon Battista Alberti (1404-72) tra scienze e lettere, Atti del Convegno organizzato in collaborazione con la Société Internationale Leon Battista Alberti (Parigi) e l’Istituto Italiano per gli studi filosofici (Napoli), Genova, 19-20 novembre 2004, a cura di Alberto Beniscelli e Francesco Furlan, Genova, Accademia Ligure di Scienze e Lettere, 2005, pp. 356. Francesco Furlan, Introduzione, pp. 9-20; Paola Massalin, Cenni storico-genealogici sulla famiglia Alberti. Un nuovo autografo albertiano, pp. 21-52; Francesco Tateo, Fortuna e felicità nel Theogenius, pp, 53-70; Guglielmo Gorni, Sulle Rime dell’Alberti, pp. 71-82; Alberto G. Cassani, Il pittore, lo scultore e l’architetto: un paragone fra le arti, pp. 83-144; Maria Donatella Morozzo della Rocca, Sulla distribuzione degli ambienti dal De re aedificatoria ai rilievi di P.P. Rubens, pp. 145-176; Francesca Bertinelli Ferrari, Gli spazi aperti e il paesaggio nel De re aedificatoria, pp. 177-194; John Woodhouse, Giacomo Leoni (1686-1746), la traduzione del De re aedificatoria e influssi albertiani sull’architettura inglese del Settecento, pp. 195-216; Paola Massalin, Astrologia e autobiografia in un manoscritto sconosciuto di Leon Battista Alberti, pp. 217-251; Marcello Ciccuto, La nuova retorica della visione artistica negli scritti albertiani, pp. 252-259; Nicoletta Maraschio, Il De pictura albertiano nelle traduzioni cinquecentesche di Lodovico Domenichi e di Cosimo Bartoli, pp. 260-286; Stefano Cracolici, Alberti e la gravitas nervosa: note su un contributo di Giovanni Ponte, pp. 287-308; Alessandra Mulas, Felice Feliciano e Leon Battista Alberti, pp. 309-326; Francesco Furlan, «Io uomo ingegnosissimo trovai nuove e non prima scritte amicizie» (De familia, IV 1369-1370): Ritorno sul libro de Amicitia, pp. 327-340; Francesco Tateo, Conclusioni, pp. 341-344.

Leon Battista Alberti architetto, a cura di Giorgio Grassi e Luciano Patetta, Firenze, Banca CR Firenze (stampa Amilcare Pizzi, Cinisello Balsamo (Mi); archivio fotografico di Scala Group, Antella (FI), 2005, pp. 318 (con una Bibliografia) – Fuori Commercio. (Testi di Giorgio Grassi, Alberti e l’architettura romana, pp. 9-89; Luciano Patetta, Teoria e pratica. Appunti sul pensiero e sulle opere di Leon Battista Alberti, pp. 91-151; Alberto Giorgio Cassani, Alberti a Rimini. Il Tempio della buona e della cattiva fortuna, pp. 153-209; Riccardo Pacciani, Alberti a Firenze. Una presenza difficile, pp. 211-261; Paolo Carpeggiani, Alberti a Mantova. Una città per il principe, pp. 263-307).

L’uomo del Rinascimento. Leon Battista Alberti e le arti a Firenze tra ragione e bellezza, catalogo della mostra (Firenze, Palazzo Strozzi, 11 marzo 2006-23 luglio 2006), a cura di Cristina Acidini e Gabriele Morolli, Firenze, Mandragora/Maschietto editore, 2006 : Presentazioni ; Cristina Acidini, Gabriele Morolli, Prefazione ; Cristina Acidini, Alberti, il «Della pittura», i pittori: appunti fiorentini ; Gabriele Morolli, Alberti e Firenze: un esilio perpetuo? ; PROLOGO. L’ARTE EDIFICATORIA: TRA CIELO E TERRA; Gabriele Morolli, Il cantiere e l’idea: la “res aedificatoria” fra “ars” e “ratio”; Schede 1-4 ; I. ALBERTI E LA FAMIGLIA; Paola Massalin, Gli Alberti: «gente sode e ricche»; Schede 5-8 ; I.1. Immagini di Leon Battista : Cristina Acidini, I ritratti di messer Battista; Schede 9-17 ; I.2. Testimonianze biografiche: Stefano Borsi, Biografia e città; Schede 18-32 . II. L’ANTICO D’ORIENTE: GRECI ED EBREI; Gabriele Morolli, Firenze 1440: Roma non basta ; II.1. Il concilio del 1439 : Roberto Lunardi, Firenze capitale della cristianità ; Stefano Borsi, Alberti e Santa Maria del Fiore ; Gabriele Morolli, Il tempo dei templi: dall’Acropoli al Monte Moriah ; Schede 33-41 ; II.2. Il certame e le corone : Lucia Bertolini, Il Certame coronario ; Cristina Acidini, La corona del Certame ; Schede 42-51 . III. TRA I RUCELLAI E I MEDICI : Gabriele Morolli, L’architettura dell'”altro” Umanesimo ; Simonetta Bracciali, La famiglia Rucellai e l’Archivio. Una prima fase di ricerca ; Schede 52-54 ; III.1. Il palazzo di Giovanni : Brenda Preyer, La facciata di Palazzo Rucellai ; Simonetta Bracciali, Il cantiere di restauro di Palazzo Rucellai come “atto conoscitivo” ; Mauro Matteini, La facciata in pietra forte del Palazzo Rucellai a Firenze: un restauro a correzione di un precedente intervento ; Cristina Acidini, L’emblema della Fortuna; Schede 55-60 ; III.2. Il Santo Sepolcro dei Rucellai : Amedeo Belluzzi, La Cappella Rucellai in San Pancrazio ; Vincenzo Vaccaro, Il restauro architettonico ; Annamaria Giusti, Il previsto restauro del sacello del Santo Sepolcro ; Cristina Acidini, Ricordi di Terrasanta ; Vincenzo Vaccaro, Leon Battista Alberti «geometra … astrologo … musico»; Schede 61-73 ; III.3. La facciata di Santa Maria Novella : Ferruccio Canali, Leon Battista Alberti e la facciata di Santa Maria Novella ; Maria Bonelli, Il restauro lapideo. Interventi conservativi del Novecento ; Roberto Lunardi, Simbologia e religione ; Schede 74-83 ; III.4. La villa all’antica : Gabriele Morolli, Giardini pensili e orti suburbani ; Alessandro Rinaldi, Architettura di villa tra conservazione e sperimentazione. La villa di Giovanni Rucellai a Quaracchi e la villa di Piero del Tovaglia ; Schede 84-90 ; III.5. Alberti, Lorenzo e Roma : Stefano Borsi, La cavalcata archeologica di Leon Battista e Lorenzo il Magnifico ; Schede 91-93 . IV. FIRENZE DI ALBERTI: CITTÀ E TERRITORIO : Gabriele Morolli, Il ritorno della magnificenza antica ; IV.1. Tribune monumentali : Gabriele Morolli, Absidi, tribune e moli modernamente antiche ; Francesco Quinterio, L’Annunziata prima di Alberti ; Ferruccio Canali, Il tondo del marchese Lodovico ; Schede 94-101 ; IV.2. Templi cristiani all’antica : Gabriele Morolli, La nuova chiesa umanistica a un’unica navata ; Schede 102-109 ; IV.3. Il ritorno del marmo : Gabriele Morolli, I sacelli e l’ornato ; Schede 110-129 ; V. I TRATTATI NEL TEMPO : Gabriele Morolli, Un’architettura di parole ; Stefano G. Casu, Temi albertiani nell’arte del Rinascimento ; V.1. La fortuna del De re aedificatoria : Emilia Daniele, La fortuna editoriale del trattato albertiano ; Schede 130-136 ; V.2. Immagini dal De pictura ; Schede 137-139 ; VI. ALBERTI E LE SCIENZE (a cura di Filippo Camerota) : Filippo Camerota, Leon Battista Alberti e le scienze matematiche ; David Napolitano, Delle cinque specie degli intercolumni ; VI.1. L’invenzione della prospettiva ; Schede 140-146 ; VI.2. Misura e rappresentazione ; Schede 147-152 ; VI.3. La cultura delle macchine ; Schede 153-155 . VII. CITTÀ FUTURE, CITTÀ ALL’ANTICA : Gabriele Morolli, La vittoria postuma: una città niente affatto “ideale” ; Scheda 156 ; VII.1. Il palazzo all’antica: tra artificio e ornamento : Paolo Bertoncini Sabatini, Colonne e marmi: il fascino moderno della bellezza all’antica ; Schede 157-165 ; VII.2. Le vie sopraelevate : Paolo Bertoncini Sabatini, Dalla Gerusalemme celeste alla città terrena: le vie sopraelevate all’antica come “ornamentum” urbano ; Schede 166-168 ; VII.3. Il “ritratto” della città : Gabriele Morolli, “Grammè”, “graphè”. Dalla “descriptio” alfanumerica alla veduta prospettica ; Giuseppina Carla Romby, Dall’idea alla fabbrica della città: regolamenti edilizi, cantieri, materiali ; Schede 169-172 . Cristina Acidini, Alberti e noi . APPARATI : Simonetta Bracciali, Marco Cappellini, Da multimedialità a multimodalità per i Beni Culturali ; Antonio Glessi, Giovanni De Stefano, Marco Rufino, Alberti “reloaded” ; Maurizio Seracini, Sotto la “Città ideale”. Il disegno “nascosto” rivelato dalle indagini diagnostiche. Abbreviazioni bibliografiche. Referenze fotografiche.

– **Leon Battista Alberti e l’architettura, a cura di Massimo Bulgarelli, Arturo Calzona, Matteo Ceriana, Francesco Paolo Fiore, Milano, Silvana Editoriale, 2006, 629 pp. : Presentazioni; Francesco Paolo Fiore, Introduzione; Lucia Bertolini, Alberti e le “humanae litterae”; Arnaldo Bruschi, Alberti e non Alberti. La cultura “albertiana” nelle architetture rappresentate in pitture e rilievi nel Quattrocento; Arturo Calzona, Tempio/Basilica e la religione civile di Alberti; Francesco Paolo Fiore, Leon Battista Alberti: palazzi e città; Massimo Bulgarelli, Mantova, 1470 e dintorni. Alberti, Fancelli, Mantegna; Christoph Luitpold Frommell, Sant’Andrea a Mantova: storia, ricostruzione, interpretazione; Pier Nicola Pagliara, Costruzione e strutture nel De re aedificatoria; Marcello Balzani, Il rilievo morfometrico tridimensionale delle architetture albertiane. I. GLI INIZI : Francesco Paolo Fiore, Gli inizi. Schede. II. FERRARA : Francesco Ceccarelli, Leon Battista Alberti, gli Este e Ferrara. Schede. III. RIMINI : Angelo Turchini, Rimini e il Tempio Malatestiano; Francesco Paolo Fiore, Tempio Malatestiano 1453-1454 e seguenti; Giulia Ceriani Sebregondi, La resurrezione del Tempio. Tecniche, cultura epolitica del restauro postbellico del Tempio Malatestiano di Rimini; Anna Maria Iannucci, L’ultimo restauro del Tempio Malatestiano. Schede. IV. FIRENZE : Riccardo Pacciani, Alberti e Firenze; Christof Luitpold Frommell, Palazzo Rucellai; Alessandra Malquori, Gli affreschi dell’altana di Palazzo Rucellai; Simonetta Bracciali, Palazzo Rucellai fra passato e futuro: restauri e manutenzione; Riccardo Pacciani, La cappella Rucellai a San Pancrazio; Riccardo Pacciani, La facciata di Santa Maria Novella; Riccardo Pacciani, L’abside di San Martino a Gangalandi; Arturo Calzona, La tribuna della Santissima Annunziata di Firenze. Schede. V. MANTOVA : Gianfranco Ferlisi, 1459: Verso la nuova Mantova di Ludovico II, Alberti e Mantegna; Veronica Ghizzi, San Sebastiano. La chiera “chomenzata per uno insonio”. Schede. VI. SANT’ANDREA : Federica Cerchiari, La chiesa di Sant’Andrea. Sacello per la reliquia del sangue di Cristo; Carla Di Francesco, Daniele Lattanti, Elena Romoli, Roberto Soggia, Alberti reinterpretato nel restauro ottocentesco di Palazzo Pianzola; Flavia Cantatore, Leon Battista Alberti: fortuna critica e attribuzioni di architettura tra Ottocento e primo Novecento; Rossana Nicolò, Restauri degli edifici albertiani documentati presso l’Archivio Centrale dello Stato; Francesco Benelli, Seeing and reading: metodi analitici di Rudolf Wittkover per l’articolo su Leon Battista Alberti del 1940. Schede. APPARATI : a cura di Rossana Nicolò, Appendice documentaria; a cura di Elvira Baglione, Appendice documentaria; a cura di Federica Cerchiari, Alice Chignola, Veronica Ghizzi, Abbreviazioni Bibliografiche.

–  Leon Battista Alberti umanista, teorico delle arti e architetto, Atti dela giornata di studi promossa dall’Istituto Italiano di Cultura di Budapest, il Dipartimento di Lingua e Letteratura Italiana dell’Università degli Studi “Eötvös Loránd” di Budapest ed il Dipartimento d’Italianistica dell’Università degli Studi “Pàzmàny Pèter” di Piliscsaba, con il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia in Ungheria. A.Dante Marianacci, Presentazione; Gizella Németh, Adriano Papo, Il secolo di Leon Battista Alberti: l’Italia all’avanguardia; Roberto Cardini, Alberti e Firenze; Mariangela Regoliosi, Alberti e gli studi umanistici; Éva Vígh, Moralità del Momus; József Takács, Momo – il problema del genere; Francesco Paolo Fiore, Leon Battista Alberti architetto; Gábor Hajnóczi, Alberti teorico delle arti; Pavel Kalina, La prima ricezione del De re aedificatoria di Leon Battista Alberti nel Regno Boemo; Árpád Mikó, Il De re aedificatoria e la corte di re Mattia Corvino; Eniko˝ Békés, La fortuna delle opere albertiane in Ungheria; Fulvio Senardi, In polemica con Petrarca? Una lettura del sonetto di Leon Battista Alberti: «Io vidi già seder nell’arme irato». Recensioni. Biografie. “Nuova Corvina”, XVI (2004).

Leon Battista Alberti teorico delle Arti e gli impegni civili del «De Re Aedificatoria», Atti dei Convegni internazionali del Comitato Nazionale VI centenario della nascita di Leon Battista Alberti (Mantova, 17-19 ottobre 2002 / Mantova, 23-25 ottobre 2003). A cura di Arturo Calzona, Francesco Paolo Fiore, Alberto Tenenti, Cesare Vasoli. (Ingenium n° 9), Firenze, Olschki, 2007, 2 tomi di XVI-1030 pp. con 32 figg. e 71 tavv. f.t. di cui 7 a col. [isbn 978 88 222 5605 8]. TOMO I. Programma dei Convegni • Premessa . PARTE PRIMA. M. Collareta, Origine e sviluppo del sistema albertiano delle arti • D. Marsh, Alberti and Symbolic Thinking: Prolegomena to the Dialogue Anuli • E. Di Stefano, Leon Battista Alberti e l’‘idea’ della bellezza • M. Carpo, Riproducibilità e trasmissione dell’immagine tecnicoscientifica nell’opera dell’Alberti e nelle sue fonti. Parte I: Aspetti metodologici ed interpretativi • F. Furlan, Riproducibilità e trasmissione dell’immagine tecnico-scientifica nell’opera dell’Alberti e nelle sue fonti. Parte II: Aspetti interpretativi ed implicazioni ecdotiche • L. Zanoncelli, La musica e le sue fonti nel pensiero di Leon Battista Alberti • S. Gentile, Alberti, Regiomontano e la Geographia di Tolomeo • P. Panza, Il mito dell’Egitto in Alberti • M. Dezzi Bardeschi, L’altro Alberti: le fonti ermetiche di Leon Battista • I. Bouvrande, Les sources scolastiques du De Pictura: Alberti lecteur de Jean de Jandun? Theorie de la peinture et philosophie de la nature • G. Hajnóczi, Principî vitruviani nella teoria della pittura di Leon Battista Alberti • M. McLaughlin, Bilinguismo e strategie retoriche nel De Pictura dell’Alberti • M.A. Passarelli, Leon Battista Alberti grammatico e teorico d’arte • O. Bätschmann, Alberti’s spectator • J. Poeschke, Pittura e linguaggio del corpo nella teoria dell’arte figurativa del primo Quattrocento • G. Wolf, Le fanciulle di Crotone e i giovani di Atene. Sull’uso di fonti classiche in Alberti teorico delle arti • C. Cieri Via, Riflessioni ekphrastiche nel De pictura di Leon Battista Alberti • R. Sinisgalli, Quantitatum […] aliae radiis aliquibus visivis aequidistantes nel De pictura: principi e applicazioni • R. Signorini, Sed cvpio pictorem […] in primis esse virvm et bonvm et doctvm bonarvm artivm /«Ma piacerammi sia il pittore […] uomo buono e dotto in buone lettere» (De pictura, III 52) • U. Pfisterer, Suttilità d’ingegno e maravigliosa arte. Il De Statua dell’Alberti ricontestualizzato • A. Payne, Alberti and the origins of the Paragone between architecture and the figural arts. PARTE SECONDA. A. Tenenti, Società e De re aedificatoria • C. Vasoli, L’architettura come enciclopedia e filosofia dell’armonia; l’Alberti, il De re aedificatoria e la ‘trasfigurazione architettonica’ di grandi temi classici • J. Woodhouse, La dimensione umana del De re aedificatoria: dall’architrave al vaso da notte • R.J. Betts, On lineamentis: Alberti’s definitions as the intellectual structure of De re aedificatoria • A. Bruschi, Alberti ‘storico’ dell’architettura? Lo studio dell’architettura del passato nel De re aedificatoria • M. McLaughlin, Tradizione letteraria e originalità del pensiero nel De re aedificatoria dell’Alberti • M. Morresi, Fonti bibliche nel De re aedificatoria. TOMO II. C. Burroughs, Alberti, Bruni, Vitruvio: polemiche e divergenze sulla questione delle origini • S. Borsi, Momus, De re aedificatoria, Porcaria coniuratio: considerazioni sull’uso delle fonti in Leon Battista Alberti • M. Bulgarelli, Bellezza-ornamento. Rappresentazione, natura e artificio nell’opera di Alberti • V. Biermann, L’introduzione al VI libro De re aedificatoria e le virtutes dicendi retoriche • R. Rinaldi, L’intero separato. Conservazione e controllo nel De re aedificatoria • H.K. Lücke, Space and Time in Leon Battista Alberti’s concept of the perfect building. Observations in historical context • M. Curti, Valori ottici e idea di progetto nel De re aedificatoria • D. Calabi, La città e le sue partizioni • C.L. Frommel, La colonna nella teoria e nelle architetture di Alberti • G. Morolli, Le colonne di Alberti tra voluptas e necessitas. Diversità morfologiche ed eziologiche tra columnae rotundae e columnae quadrangulae nelle istituzioni del De re aedificatoria • H. Günther, La concezione delle case private nel De re aedificatoria • S. Frommel, La villa di Leon Battista Alberti: un modello architettonico? • F.P. Fiore, Tempio e chiesa nel VII libro del De re aedificatoria • P. Zampa, L’ordine dorico nel De re aedificatoria: modelli e interpretazioni • C. Syndikus, Forum e arcus – Leon Battista Alberti e l’architettura nelle prime opere di Andrea Mantegna • P. Gros, Manipulation des sources et coherence structurelle dans le De re aedificatoria. L’exemple de la basilique judiciaire (VII, 14) • M. Furno, L’elaboration du vocabulaire technique d’Alberti dans le De re aedificatoria: l’exemple de la description des tombeaux (Livre 8, 1-4) • F.P. Di Teodoro, Acque e ponti: I libri IV, VIII e X del De re aedificatoria negli scritti di Leonardo • H. Wulfram, La posizione dominante che occupa il tema dell’acqua nel X libro. Un esempio dell’importanza che assume il modello vitruviano nella composizione del De re aedificatoria.

Il tempio della meraviglia : gli interventi di restauro al Tempio Malatestiano per il Giubileo (1990 – 2000), a cura di Cetty Muscolino e Ferruccio Canali. Firenze, Alinea Editrice, 2007, 352 pp.: Introduzioni: Luciano Chicchi, Antonio Paolucci, Giorgio Cozzolino. PARTE PRIMA: RESTAURI STORICI E RESTAURO GIUBILARE PER IL MALATESTIANO (1890-2000): UNA STORIA LUNGA PIÙ DI UN SECOLO. Cetty Muscolino, Introduzione; Anna Maria Iannucci, Tre restauri del Tempio Malatestiano nel XX secolo; Cetty Muscolino, Il restauro giubilare (1990 – 2000); APPROFONDIMENTI: Ferruccio Canali, Leon Battista Alberti “camaleonta” e l’idea del Tempio Malatestiano nella Storiografia del Restauro. PARTE SECONDA: INDAGINI DIRETTE E INDAGINI DIAGNOSTICHE SULLE CORTINE DEL MALATESTIANO: IL CONTRIBUTO DI CONOSCENZA DELLE SCIENZE APPLICATE. Ferruccio Canali, Introduzione; Ferruccio Canali e Virgilio C. Galati, Rilievi estetici, rilievi scientifico-descrittivi, rilievi “interpretativi”; Andrea Ugolini, Disposizioni costruttive e “pratico rilievo”, Lorenzo Russo, Rappresentare la complessità; Virgilio C. Galati, Ossa e illigamenta nel De Re Aedificatoria; Paola Novara, Il reimpiego di marmi nel Tempio Malatestiano; Gian Carlo Grillini, I materiali lapidei del Tempio Malatestiano; Nicola Santopuoli e Leonardo Seccia, Indagini multispettrali sulle superfici del Tempio Malatestiano; Guido Driussi e Zeno Morabito, Indagini chimico-fisiche realizzate su materiali campionati sulla facciata principale e sullafacciata laterale destra; Daniela Pinna, La crescita biologica sulle superfici lapidee. PARTE TERZA: IL RESTAURO DEI PARAMENTI ESTERNI: DALLE VICENDE STORICHE ALL’ANALISI CONSERVATIVA DEL PROGETTO.Introduzione; Valter Piazza, Il restauro della facciata; APPROFONDIMENTI: Ferruccio Canali, La facciata del Tempio: un nodo storico-critico; Giorgio Cozzolino, Il restauro del paramento lapideo esterno; APPROFONDIMENTI: Ferruccio Canali, La fiancata destra: il lato “pubblico”; Ferruccio Canali; La fiancata sinistra: il lato “sconosciuto”. PARTE QUARTA: IL RESTAURO SEI RILIEVI E DELLE SUPERFICI DELL’INTERNO DEL TEMPIO FRA STORIA, FILOLOGIA E CRITICA DELLE FONTI. Cetty Muscolino, Introduzione; Cetty Muscolino, Il restauro dei rilievi e delle superfici all’interno del Tempio tra storia, filologia e critica. APPROFONDIMENTI: Ferruccio Canali e Cetty Muscolino, L’Aula: spazialità albertiana e apparati celebrativi; Ferruccio Canali e Cetty Muscolino, Aula: parete longitudinale: Ferruccio Canali e Cetty Muscolino, Cappella di San Sigismondo: lo spazio della Gloria; Ferruccio Canali e Cetty Muscolino, L’antica sagrestia: la Cella delle Reliquie; Ferruccio Canali e Cetty Muscolino, Cappella di Isotta : la cappella dell’Amore; Ferruccio Canali e Cetty Muscolino, Cappella dei Pianeti o dello Zodiaco: la buona e la cattiva Sorte; Ferruccio Canali e Cetty Muscolino, Aula: parete sinistra longitudinale; Ferruccio Canali e Cetty Muscolino, Cappella della Madonna dell’Acquila o delle Sibille o degli Antenati: la Fama familiare; Ferruccio Canali e Cetty Muscolino, L'”Antica Sagrestia” di sinistra. la cappella della Vergine Consolatrice o dei Caduti; Ferruccio Canali e Cetty Muscolino, Cappella dei Giochi Infantili: la gaia Purezza giovanile; Ferruccio Canali e Cetty Muscolino, Cappella delle Arti Liberali e delle Muse: la Glorificazione della Conoscenza. BIBLIOGRAFIA.

Leon Battista Alberti umanista e scrittore. Filologia, esegesi, tradizione. Atti del primo (Arezzo, 24-26 giugno 2004) dei tre convegni affidati al Centro Studi sul Classicismo dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni del VI centenario dalla nascita di Leon Battista Alberti. A c. di Roberto Cardini e Mariangela Regoliosi. (Edizione Nazionale opere di Leon Battista Alberti / Strumenti. Polistampa Grandi Opere, 3), Firenze, Polistampa, 2007, pp. 988, 2 tomi, 89 tavv. b/n. TOMO I. GLI SCRITTI IN LATINO. Roberto Cardini, Biografia, leggi e astrologia in un nuovo reperto albertiano; Carmen Codoñer Merino, La doble versión del Philodoxeos albertiano; Mariangela Regoliosi, Linee di filologia albertiana: il De Commodis litterarum atque incommodis e il Canis; Elena Giannarelli, San Potito, chi era costui? I “misteri” dell’Alberti agiografo; Maila Banchi, Sul testo del “De iure”; Andrea Piccardi, Per l’edizione del Pontifex: usi linguistici albertiani  e congetture superflue; Giuliana Crevatin, Prime osservazioni sul testo del De Porcaria coniuratione; Stefano Cartei, Per l’edizione dei Trivia senatoria; Maria Letizia Bracciali Magnini, Fonti vecchie e nuove del Momus. TOMO II. GLI SCRITTI IN VOLGARE. Gino Ruozzi, Segmenti aforistici nei Libri della Famiglia e negli Apologi di Leon Battista Alberti; Luigi Trenti, Fortuna ed esegesi di alcuni sonetti albertiani; Francesco Sberlati, Note sulla tradizione del Theogenius: il codice P; Ida Giovanna Rao, Su un documento coronario: il De profugiis erumnarum di Leon Battista Alberti; Michel Paoli, Battista e i suoi nipoti: il “conservatorismo albertiano nel De iciarchia e nelle ultime opere. GLI SCRITTI SULL’ARTE. Lucia Bertolini, Fonti e sistema delle fonti nel De pictura; Stefano Marconi, Sulla rielaborazione delle fonti antiche nel primo libro del De pictura; Giuseppe Barbieri, Alter deus. Le riflessioni di Alberti sullo status della pittura; Rocco Sinisgalli, Esegesi linguistica per la questione del “Demon pictor” nel De pictura. TRADIZIONE E FORTUNA. Lorenz Böninger, Leon Battista Alberti in tipografia: le stampe del Quattrocento; Isabelle Bouvrande, Une réception du De pictura à Venise au XVIe siècle: le Dialogo di Pittura de Paolo Pino (1548); Ranieri Varese, Il De pictura e il De statua come una delle radici della “Accademia del disegno”; Lucia Collavo, La ricezione dell’Alberti nel trattato di Vincenzo Scamozzi. Prologo metodologico all’analisi dell’influsso albertiano nella struttura argomentativa de L’Idea della Architettura Universale; Enikö Békés, La fortuna delle opere albertiane in Ungheria; Mariàngela Villalonga, Quid tum. La perviviencia hìspanica de Leon Battista Alberti en dos traducciones catalanas; Francesco Paolo Di Teodoro, Un codice londinese della Descriptio? Equivoci, fraintendimenti  e gelosie nell’epistolario Uzielli-Gnoli; Simonetta Bracciali, Il cantiere di restauro di Palazzo Rucellai tra problemi di conservazione, manutenzione e conoscenza; Gabriele Morolli, Il cubo pitagorico sulla roccia evangelica. La villa fiesolana di Giovanni de’ Medici fra Rossellino e Alberti. INDICI delle tavole; dei manoscritti e dei documenti; delle opere di Leon Battista Alberti; dei nomi e dei luoghi (a cura di Carlotta Burroni e Renata Vettori).

–  Alberti e la tradizione: per lo “smontaggio” dei “mosaici” albertiani. Atti del secondo (Arezzo, 23-24-25 settembre 2004) dei tre convegni affidati al Centro Studi sul Classicismo dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni del VI centenario dalla nascita di Leon Battista Alberti, a c. di Roberto Cardini e Mariangela Regoliosi. (Edizione Nazionale opere di Leon Battista Alberti / Strumenti. Polistampa Grandi Opere, 4), Firenze, Polistampa, 2007, pp. 656, 2 tomi. TOMO I. LA TRADIZIONE CLASSICA GRECA E LATINA. Anna Maria Cabrini,  Alberti e Senofonte; Rocco Sinisgalli, Il ruolo delle ‘proposizioni euclidee’ nel De pictura; Pierre Laurens, Alcune tracce dell’Amatorius di Plutarco negli scritti dell’Alberti; Mariantonietta Acocella, La presenza di Luciano nelle Intercenales; Loredana Chines, Plauto e Terenzio nell’opera albertiana; Francesco Sberlati, Scriptores rerum rusticarum in Alberti; Martin McLaughlin, Alberti e le opere retoriche di Cicerone; Mariangela Regoliosi,  Montaggio di testi: il riuso del Laelius di Cicerone nella Famiglia; Marianna Villa, Il De officiis fonte del De iciarchia; Davide Canfora,  Lucrezio in Alberti;  Rino Consolo, Spunti virgiliani e oraziani nel Momus; Roberto Cardini, Properzio e gli elegiaci nei testi albertiani; Paolo Viti, I poeti latini e l’Alberti: su alcune fonti degli Apologi; Ida Mastrorosa,  Alberti e la tradizione memorialistico-antiquaria antica: Valerio Massimo e Gellio. TOMO II. LA TRADIZIONE CRISTIANA E MEDIEVALE. Elena Giannarelli, Alberti e i Padri: linee di un problema; José Martinez Gazquez, Fonti patristiche-medievali della misoginia albertiana; Andrea Piccardi, Fonti cristiane nel Pontifex; Elisabetta Di Stefano, Leon Battista Alberti e la metafora dello specchio: fonti bibliche e filosofiche per un topos artistico; Graziella Federici Vescovini, Fonti medievali della teoria dei colori nel De pictura; Giuseppe Barbieri, “Sumus ambo monarchi”: eredità medievali nella concezione albertiana della regalità dell’artista; Charles Hope, Il concetto albertiano di historia in riferimento alla tradizione teorica sull’ arte; Francesco Tateo, Referenti topici e fonti del Theogenius; Antonio La Penna, Il ‘literato’: un modello etico-estetico in Leon Battista Alberti. INDICI delle tavole; dei manoscritti e dei documenti; delle opere di Leon Battista Alberti; dei nomi e dei luoghi (a cura di Carlotta Burroni e Renata Vettori).

Leon Battista Alberti e la cultura del Quattrocento, Atti del terzo (Firenze 16-18 dicembre 2004) dei tre convegni affidati al Centro Studi sul Classicismo dal Comitato Nazionale per le Celebrazioni del VI centenario dalla nascita di Leon Battista Alberti. A c. di Roberto Cardini e Mariangela Regoliosi. (Edizione Nazionale opere di Leon Battista Alberti / Strumenti. Polistampa Grandi Opere, 5) Polistampa, 2007, pp. 944, 2 tomi, 29 tavv. b/n.  TOMO I. PROSPETTIVE GENERALI. Cesare Vasoli , Alberti e la cultura filosofica del Quattrocento; Giovanni Rossi,  Alberti e la scienza giuridica quattrocentesca: il ripudio di un paradigma culturale; Sandro De Maria, Simone Rambaldi, Leon Battista archeologo; Lucia Battaglia Ricci, «In ozio e in ombra». Alberti, Boccaccio e la novellistica antica . I LUOGHI DELL’ALBERTI. Marta Guerra, Alberti a Bologna; Roberto Cardini, Alberti e l’Umanesimo fiorentino ; Antonia Tissoni Benvenuti, Alberti a Ferrara . FAMILIARI, DEDICATARI, INTERLOCUTORI E ALTRI CONTEMPORANEI. Alessio Decaria, «Sempre a te piacquero le cose mie». La figura di Francesco d’Altobianco Alberti e i suoi rapporti con Leon Battista Alberti; Veronica Vestri, Leon Battista Alberti e Alberto Alberti; Enrico Peverada, Un corrispondente dell’Alberti in cura d’anime: l’umanista Francesco Marescalchi; Stefano Pittaluga, Il ‘comico’ tra Alberti e Poggio; Michelangelo Zaccarello, (Ancora) su Alberti e Burchiello; Raffaella Maria Zaccaria, Documenti su Nicola di Vieri de’ Medici interlocutore dell’Alberti; Luca Boschetto, Un ‘iciarco’ albertiano: Paolo di Lapo Niccolini; Stefano Casu, Attinenze albertiane nelle frequentazioni antiquarie di Ciriaco d’Ancona; Paolo Pontari, Alberti e Biondo: archeologia a Nemi; Rinaldo Rinaldi, «Larvatus prodeo». Vecchie e nuove ipotesi su Alberti e Valla. TOMO II. LA LINGUA. Nicoletta Maraschio, Il plurilinguismo italiano quattrocentesco e l’Alberti; Paola Manni, Il volgare quattrocentesco fra realtà e rappresentazione nella Grammatichetta albertiana; Marco Biffi, La terminologia tecnica dell’Alberti tra latino e volgare; Anna Siekiera, Attraverso il linguaggio dell’Alberti. Direzioni di ricerca. INCIDENZA DELL’ALBERTI SULLA LETTERATURA ITALIANA ED EUROPEA. Davide Canfora, «Exue animum istum, spe amplitudinis tumidum». Alberti ‘modello’ di letteratura politica nel Quattrocento; Tiziano Zanato, Alberti e Boiardo lirico; Alessandra Mantovani, Amicizia e conversazione in Alberti e Pontano; Carlo Vecce, Sannazzaro lettore del De re aedificatoria; Isabella Nuovo, Alberti e il Polifilo di Francesco Colonna; Gian Mario Anselmi, Virtù pubblica e fortuna individuale in Alberti e Machiavelli; Théa Picquet, Alberti e la rinascita francese. INDICI delle tavole; dei manoscritti e dei documenti d’archivio; delle opere di Leon Battista Alberti; dei nomi e dei luoghi (a cura di Carlotta Burroni, Alberto Martelli, Renata Vettori).

Leon Battista Alberti, Humanist – Architekt – Kunsttheoretiker, Münster, Rhema, 2008: Joachim Poeschke: Vorwort; Oliver Robert Scholz: Die »fettere Minerva« – Rhetorik, Mathematik und ihre Anwendung bei Leon Battista Alberti; Hartmut Wulfram: Der Exkurs »De aquarum miraculis« in Leon Battista Albertis »De re aedificatoria« – Ein aufschlußreicher Fall für das Verhältnis des Humanisten zu seinen literarischen Quellen; Oskar Bätschmann: Albertis Narziß: Entdecker des Bildes; Christoph Luitpold Frommel: Zwei Vorschläge zu Albertis figürlichem Œuvre; Gerd Blum: Fenestra prospectiva – Das Fenster als symbolische Form bei Leon Battista Alberti und im Herzogspalast von Urbino; Arnold Esch: Leon Battista Alberti, Poggio Bracciolini, Andrea Mantegna – Zur Ikonographie antiker Mauern in der Malerei des Quattrocento; Marco Collareta: L’idea dell’edificio come corpo ed il sistema albertiano delle arti; Charles Burroughs: From Daedalus’s Cave to Florence Cathedral – Alberti, Architectural Bodies, and Bodies in Architecture; Paul von Naredi-Rainer: Zahlensymbolik und meßbare Schönheit – Architekturästhetik zwischen Mittelalter und Neuzeit; Joachim Poeschke: »Quod animum excitat« – Zur Wahrnehmung und Wirkung von Architektur in der Frührenaissance; Hans W. Hubert: Lineamenta und pulchritudo – Anmerkungen zu Albertis Architekturentwurf; Veronica Biermann: Ornamentum und seine rhetorischen Grundlagen in Albertis Architekturtraktat; Jens Niebaum: Leon Battista Alberti: Begründer einer Theorie des »Zentralbaus« in der Renaissance?; Candida Syndikus: Porta und arcus – Stadttor und Triumphbogen bei Alberti; Massimo Bulgarelli: L’avancorpo di Sant’Andrea a Mantova. Architettura e liturgia; Paul Davies: A Re-reading of Antonio Labacco’s Drawing of San Sebastiano in Mantua.

La Vita e il mondo di Leon Battista Alberti. Atti del convegno internazionale (Genova, 19-21 febbraio 2004),  (Ingenium, vol. 11), Firenze, Olschki, 2008. cm 17 ¥ 24, 2 tomi di xviii-674 pp. con 40 tavv. f.t. di cui 2 a colori. Tomo I. Programma del Convegno. Presentazioni (Francesco Paolo Fiore, Liliana Pittarello, Giuseppe Pericu). Giovanna Petti Balbi, Ricordo di Giovanni Ponte. INTRODUZIONI. Anthony Grafton, Un passe-partout ai segreti di una vita: Alberti e la scrittura cifrata • Roberto Cardini, Alberti scrittore e umanista • Francesco Paolo Fiore, Leon Battista Alberti architetto. BIOGRAFIA E AUTOBIOGRAFIA. John Woodhouse, La vita di Leon Battista Alberti: interpretazioni inglesi • Luca Boschetto, Tra biografia e autobiografia. Le prospettive e i problemi della ricerca intorno alla vita di L.B. Alberti • Michel Paoli, L’influenza delle due Vite albertiane di Vasari (secoli XVI-XVIII) Leon Battista Alberti come illegittimo fiorentino • Paola Benigni, Tra due testamenti: riflessioni su alcuni aspetti problematici della biografia albertiana. ALBERTI E GENOVA. Giovanna Petti Balbi, Famiglie e potere: gli Alberti a Genova tra XIV e XV secolo • Giuseppe Felloni, Nicolò Lomellini: un banchiere genovese degli Alberti • Paola Massalin, Dagli archivi privati Alberti Gaslini e Alberti La Marmora agli archivi pubblici: percorsi per una ricerca su Leon Battista e la sua famiglia • Susannah F. Baxendale, Aspetti delle società e delle compagnie della famiglia Alberti tra tardo Trecento e primo Quattrocento. Tomo II. I LUOGHI DELLA VITA. Silvana Collodo, L’esperienza e l’opera di Leon Battista Alberti alla luce dei suoi rapporti con la città di Padova • Roberto Norbedo, Considerazioni intorno a Battista Alberti e Gasparino Barzizza a Padova (con un documento su Leonardo Salutati)• David A. Lines, Leon Battista Alberti e lo Studio di Bologna negli anni Venti • Lorenz Böninger, Da ‘commentatore’ ad arbitro della sua famiglia: nuovi episodi albertiani • Marta Pavón Ramírez, L.B. Alberti, oficial de la cancillería pontificia: nuevos documentos del archivo secreto vaticano • Riccardo Fubini, Leon Battista Alberti, Niccolò V e il tema della ‘infelicità del principe’ • Arturo Calzona, Leon Battista Alberti e l’architettura: un rapporto complesso. CATALOGO DELL’ESPOSIZIONE COLLATERALE. Gli Alberti da Firenze a Genova. Banchieri e mercanti fiorentini in una capitale del commercio europeo. Alfonso Assini, Introduzione • Enrico Basso, I documenti dell’archivio Alberti Gaslini • Valentina Ruzzin, Gli Alberti di Firenze nella documentazione dell’Archivio di Stato di Genova. Thomas Kuehn, Catalogo.

Leon Battista Alberti: Architetture e Committenti,  Atti dei Convegni internazionali del Comitato Nazionale VI centenario della nascita di Leon Battista Alberti (Firenze, Rimini, Mantova, 12-16 ottobre 2004), a c. di Arturo Calzona, Joseph Connors, Francesco Paolo Fiore, Cesare Vasoli  (Ingenium, vol.12). Firenze, Olschki, 2009. Tomo I. Programma del Convegno • Premessa. Firenze. B. Preyer, «Da chasa gli Alberti»: The ‘Territory’ and Housing of the Family • D.R.E. Wright, Family ties: Alberti and the Architectural Patronage and Designs of his Florentine Forebears • C.L. Frommel, La progettazione di palazzo Rucellai • F.W. Kent, La committenza di Giovanni Rucellai rivisitata • A. Belluzzi, La cappella Rucellai e il tempietto del Santo Sepolcro • R. Pacciani, «Signorili amplitudini…» a Firenze. La cappella Rucellai alla Badia di S. Pancrazio e la Rotonda della SS. Annunziata: architettura, patronati, rituali • A. Rinaldi, La villa di Giovanni Rucellai a Quaracchi • D. Lamberini, I restauri delle fabbriche fiorentine dell’Alberti. Ferrara. M. Folin, La committenza estense, l’Alberti e il palazzo di corte di Ferrara • F. Ceccarelli, La fabbrica del campanile della cattedrale. Maestri e committenti a Ferrara nell’età di Borso d’Este • M.T. Sambin de Norcen, «Attolli super ceteros mortales». L’arco del Cavallo a Ferrara. Tomo II. Rimini. C. Hope, Il ruolo di Alberti nel Tempio Malatestiano • A. Turchini, Sigismondo e Leon Battista Alberti • F. Lollini, L’attività miniatoria di Matteo de’ Pasti e Giovanni da Fano: qualche considerazione sullo status quaestionis A.M. Iannucci, Cento anni di restauri al Tempio Malatestiano. Roma e Urbino. M. Miglio, Restauri. Palmieri, Alberti e Manetti: opere a confronto • A. Modigliani, Ad urbana tandem edificia veniamus. La Vita Nicolai quinti di Giannozzo Manetti: una rilettura • F. Cantatore, In margine alla Vita di Giannozzo Manetti: scrittura e architettura nella Roma di Niccolò V • F.P. Di Teodoro, Intorno a una Princeps del De re aedificatoria H. Biermann, Urbino und Alberti Eine Fiktion der Kunstgeschichte. Mantova. A. Calzona, Leon Battista Alberti e il «Medioevo» • M. Bulgarelli, Architettura, retorica e storia. Alberti e il tempio etrusco • F. Cerchiari, Le fabbriche di Sant’Andrea attraverso i documenti • L. Volpi Ghirardini, Il Sant’Andrea dell’Alberti: questioni aperte • F.P. Fiore, La facciata della chiesa di Sant’Andrea a Mantova. Indici dei nomi. Indice delle opere. Indice dei luoghi.

Leon Battista Alberti, Atti del congresso internazionale Gli Este e l’Alberti: tempo e misura (Ferrara, 29 novembre – 3 dicembre 2004), a cura di Francesco Furlan e Gianni Venturi (Schifanoia – Fascicolo monografico) 2010, Pisa- Roma, Fabrizio Serra editore, 2010. Volume I. Littérature, histoire et philologie. Esthétique, architecture & théatre – Letteratura, storia & filologia. Estetica, architettura & teatro – Literature, history & philology. Aesthetics, architecture & theatre. Culture figurative et contexte social – Cultura figurativa e contesto sociale – Figurative culture and social context: Elisabetta Di Stefano, Il De equo animante di L. B. Alberti: una teoria della bellezza? ; Elena Filippi, Vnitatis et alteritatis constrictio: Il legame più bello fra il Cusano e l’Alberti ; Anna Rosa Calderoni Masetti, Riflessioni sulla cultura figurativa alla corte di Leonello ; Gigetta Dalli Regoli, Gli obiettivi del De pictura, tra cultura delle corti, ideologia borghese-mercantile e precettistica ;   Carmelo Occhipinti, L’Alberti e l’ecfrasis bizantina, tra Firenze (1436) e Ferrara (1443): Osservazioni sulla cupola cristiana, dal Brunelleschi a Michelangelo ; Luca Boschetto, L.B. Alberti e la curia pontificia tra Firenze, Bologna e Ferrara (1434-1438) ;   Guglielmo Gorni, Un elemento dinamico nella lingua delle Rime: le interiezioni ;  Claudia Pandolfi, Il Commentarium e la dedica della Philodoxeos fabula: osservazioni sui paratesti ;  Marco Dorigatti, «L’artificio e ‘l senno d’Alberto» nel pensiero e nell’opera di Ludovico Ariosto ; Martin McLaughlin, Pessimismo stoico e cultura classica nel Theogenius dell’Alberti ;  Stefano Prandi, Il proemio al IV libro delle Intercenales e la poetica albertiana. Théorie et pratique de l’architecture – Teoria e pratica dell’architettura – Theory and practice of architecture: Alberto G. Cassani, Attraverso lo specchio: addenda al rapporto Momus / De re aedificatoria ;   Stefano Borsi, Il nucleo “estense” del De re aedificatoria  ;  Danilo Samsa, Perscriptio, moduli ed exemplaria nel De re aedificatoria  ;  Gabriele Morolli, L’Alberti e il tempio estense: Un altro templum, dinastico e padano, prima del Malatestiano ;  Maria Teresa Sambin de Norcen, Gli Este, l’Alberti, il Biondo e la nuova villa rinascimentale ; Michel Paoli, L’Alberti architetto tra Cinquecento e primo Ottocento: una rassegna della fortuna critica. Spectacles et théâtre – Spettacoli e teatro – Performances and theatre: Claudio Sgarbi, Il teatro vitruviano dopo il De re aedificatoria negli Spectacula e nel Vitruvio ferrarese  ;   Tina Matarrese, Scrivere di architettura a Ferrara: Gli Spectacula di Pellegrino Prisciani ; Marco Folin, Leon Battista Alberti e Pellegrino Prisciani ; Piermario Vescovo, L’Alberti, il Prisciani e il teatro ferrarese. Volume II. Arts & techniques, philologie & esthétique – Arti & tecniche, filologia & estetica – Arts & sciences, philology & aesthetics. Philologie, mesure et mathématiques – Filologia, matematica, misura – Philology, mathematics and measure: Mario Carpo, Dessiner avec des nombres: Géométrie et arithmétique dans le dessin d’architecture au début de l’époque moderne ;  Francesco Furlan, In margine alle edizioni della Descriptio e degli Ex ludis ossia Osservazioni e note per l’edizione di un testo scientifico e delle sue figure. Arts plastiques, tableaux et médailles – Arti plastiche, quadri e medaglie – visual arts, paintings & medals: Pierre Caye, Art, virtus et fortuna: Pétrarque et Alberti sur le sens des arts plastiques et sur leur capacité à surmonter la fortune ;  Hans-Karl Lücke, Narcissus once again: Alberti, the construction of pictorial space and catoptrics ;  Giuseppe Barbieri, La difficile misura del mondo: l’Alberti e il problema dell’origine della pittura ; Marcello Ciccuto, Guarino e l’Alberti alla scuola d’arte di Luciano ; David Marsh, L’Alberti, Pisanello e gli Este: Devises e medaglie umanistiche nel primo Quattrocento ; Lionello Puppi, L’Alberti, El quadretino del Mantegna ed una sconosciuta Madonna dell’umiltà. Théorie de la peinture – Teoria della pittura – Theory of painting: Creighton E. Gilbert, Alberti’s idea of ideal painting ; Bertrand Prévost, La peinture: une nouvelle dialectique? ;  Isabelle Bouvrande, La mesure de l’«historia» dans le De pictura: De la «superficies» ; Maurice Brock, L’action du peintre d’après le De pictura: Contribution à une étude du lexique de la “représentation”. Discours et projets équestres – Discorsi e progetti equestri – Equestrian texts and projects: Pauline Morin, Beyond measure: equestrian projects, Alberti and Ferrara; Armelle Fémelat, Alberti et le monument équestre de Niccolò III d’Este à Ferrare ; Marco Collareta, Dilettantismo artistico e critica d’arte: uno sfondo per il De equo animante. Résumés – Riassunti – Summaries. Indices (M.G. Leonardi – M. Scarabelli – O. Schiavone curantibvs): Index codicum manuscriptorum; Leonis Baptistae Alberti Operum index; Index nominum. Collaborateurs – collaboratori – contributors.

Leon Battista Alberti, Atti del congresso internazionale Gli Este e l’Alberti: tempo e misura (Ferrara, 29 novembre – 3 dicembre 2004), a cura di Francesco Furlan e Gianni Venturi , in “Schifanoia” , 34-35 (2008) Gianni Venturi, Introduzione; Loredana Olivato, La costruzione di un mito. Architetture albertiane nel ciclo dei mesi di Schifanoia; Leandro Ventura, Leon Battista Alberti e il principe: sondaggi dalla parte delle immagini; Gianluca Ameri, Leon Battista Alberti e gli smalti en ronde-bosse di Leonello d’ Este; Andrea Barbieri, Alberti e Leonello: astrologia alla corte estense di Ferrara; Elena Bugini, La tarsia astronomico-musicale del ‘ trittico padovan-parigino’ di Vincenzo Dalle Vacche; Alessandro Camiz, Sul campanile della cattedrale di Ferrara; Olivia Catanorchi, Aspetti della simulazione e dissimulazione albertiana: strategie retoriche e ordine del discorso nei libri De familia; Claudia Daniotti, Intorno ai rilievi delle celle del tempio malatestiano di Rimini; Sandra Ducic´, Alberti et ses contemporains byzantins; Simone G. Galotti, Lo studio antiquario in Leon Battista Alberti e Ciriaco de’ Pizzicolli: un nuovo metodo di rappresentazione dell’ architettura antica; Claudia Lamberti, La fortuna del De re aedificatoria nella Pisa medicea: politica culturale e realtà architettonica; Angelica Lugli, Echi albertiani nel Libro di Pittura di Leonardo da Vinci; Elisa Martini, Tessere albertiane in un poema di primo Cinquecento; Gerarda Stimato, Alberti e Leonello tra cultura, corte e potere: proposte per una lettura critica del Theogenius. La seconda parte del fascicolo è dedicata agli atti del Convegno L’ uno e l’ altro Ariosto in corte e nelle delizie. Atti del Convegno internazionale X Settimana di Alti Studi Rinascimentali.