Convegno internazionale di studi “Alberti e la cultura del Quattrocento”, Firenze, Palazzo Vecchio, Salone dei Dugento.

16 dicembre 2004Saluti inaugurali – Cesare Vasoli – Alberti e la cultura filosofica del Quattrocento; Giovanni Rossi – Alberti e la scienza giuridica quattrocentesca: il ripudio di un paradigma culturale; Sandro De Maria – Simone Rambaldi – Leon Battista archeologo; Lucia Battaglia Ricci – «In ozio e in ombra». Alberti, Boccaccio e la novellistica antica; Gabriella Albanese – Alberti nella storiografia letteraria e artistica dell’Umanesimo; Marta Guerra – Alberti a Bologna; Roberto Cardini – Alberti e l’Umanesimo fiorentino; Luigi Trenti – Alberti e i “toscani poeti”; Antonia Tissoni Benvenuti – Alberti a Ferrara; Vincenzo De Caprio – Alberti e la coeva cultura romana;

17 dicembre 2004 – Alessio Decaria – «Sempre a te piacquero le cose mie». La figura di Francesco d’Altobianco Alberti e i suoi rapporti con Leon Battista Alberti; Veronica Vestri – Leon Battista Alberti e Alberto Alberti; Enrico Peverada – Un corrispondente dell’Alberti in cura d’anime: l’umanista Francesco Marescalchi; Stefano Pittaluga – Il ‘comico’ tra Alberti e Poggio; Outi Merisalo – Alberti e Poggio Bracciolini: confronti e raffronti; Michelangelo Zaccarello – (Ancora) su Alberti e Burchiello; Raffaella Maria Zaccaria – Documenti su Nicola di Vieri de’ Medici interlocutore dell’Alberti; Luca Boschetto – Un ‘iciarco’ albertiano: Paolo di Lapo Niccolini; Claudio Griggio – Senofonte, Guarino, Barbaro (e il De re uxoria), Alberti; Stefano Casu – Attinenze albertiane nelle frequentazioni antiquarie di Ciriaco d’Ancona; Paolo Pontari – Alberti e Biondo: archeologia a Nemi; Rinaldo Rinaldi – «Larvatus prodeo». Vecchie e nuove ipotesi su Alberti e Valla.

18 dicembre 2004 – Nicoletta Maraschio – Il plurilinguismo italiano quattrocentesco e l’Alberti; Paola Manni – Il volgare quattrocentesco fra realtà e rappresentazione nella Grammatichetta albertiana; Marco Biffi – La terminologia tecnica dell’Alberti tra latino e volgare; Anna Siekiera – Attraverso il linguaggio dell’Alberti. Direzioni di ricerca; Davide Canfora – «Exue animum istum, spe amplitudinis tumidum». Alberti ‘modello’ di letteratura politica nel Quattrocento; Tiziano Zanato – Alberti e Boiardo lirico; Alessandra Mantovani – Amicizia e conversazione in Alberti e Pontano; Carlo Vecce – Sannazzaro lettore del De re aedificatoria; Isabella Nuovo – Alberti e il Polifilo di Francesco Colonna; Gian Mario Anselmi – Virtù pubblica e fortuna individuale in Alberti e Machiavelli; Guido Baldassarri – Dall’Ariosto al Marino. Tracce albertiane per il cielo della luna; Théa Picquet – Alberti e la rinascita francese.