La “difficile armonia”. Attualità di Leon Battista Alberti, convegno a cura di L. Patetta, M. Dezzi Bardeschi e Alberto G. Cassani. Con il patrocinio del Comitato italiano ICOMOS (International Council on Monuments and Sites). Nell’ambito delle celebrazioni per il 600° anniversario della nascita di Leon Battista Alberti (1404-1472). In gemellaggio con i convegni: Leon Battista Alberti a Napoli. La corte aragonese e la lezione albertiana, 21-22 maggio 2004, Leon Battista Alberti (1404-1472), tra scienze e lettere, Genova, 15-l6 novembre 2004, e Gli Este e l’Alberti: Tempo e misura, Ferrara, 29 novembre-3 dicembre 2004.

Lunedì 29 marzo 2004, Aula C.T.3, II Facoltà di Architettura Civile, Campus Bovina. Ore 9,30: Francesco Furlan, Prolusione: Trattato, dialogo, lusus: Epistemologia e ricerca nell’Alberti; Luciano Patetta, Appunti sul trattato albertiano De re aedificatoria; Stefano Borsi, Alberti e il piano urbano di Nicolò V; Riccardo Pacciani, Alberti a Firenze: Le architetture di un “forestiere”. Ore 15,30: Massimo Bulgarelli, Sant’Andrea a Mantova: Il lavoro sulle fonti dell’architettura di Alberti; Michel Paoli, Alberti architetto tra Cinquecento e primo Ottocento: Una rassegna della fortuna critica; Danilo Samsa, Ontologia e deontologia del “disegno” in Alberti.

Martedì 30 marzo 2004. Ore 9,30: Marco Dezzi Bardeschi, Alberti: il passato come amico; Anke Naujokat, “All ‘onore di Dio, della città e a memoria di me”: Riflessioni sulla funzione del Santo Sepolcro albertiano a Firenze; Alberto Giorgio Cassani, Fiori o pietre? Sul “conflitto” natura/architettura in Alberti; Andrea Ugolini, Il rilievo del Tempio Malatestiano a Rimini: Ipotesi per la cronologia dei lavori.